PERIODICO IN FORMATO DIGITALE ISSN 2038-4351
 

Ricerca RICERCA AVANZATA
Print Page
  Direttore del network : dott. Paolo Loro Direttori scientifici: dott. Paolo Loro, avv. Raffaello Gisondi, dott. Gabriele Lami, ing. Antonio Iovine  
Espropriazione per la pubblica utilità URBIM - edilizia e urbanistica

RILEVANZA DEI VINCOLI DI INEDIFICABILITÀ E DELL'INIZIATIVA PRIVATA (2/2)

La chiara individuazione della categoria dei vincoli a titolo particolare (o su “particolari aree”: così testualmente art. 39 T.U. espropr.), in contrapposizione a quella dei vincoli di carattere generale ed obbiettivo inerenti alla ripartizione in zone del territorio comunale, nonché alla disciplina dello ius edificandi nell’ambito di ciascuna, non soggetti a decadenza (variamente denominati: vincoli conformativi, vincoli generali di zona o di piano, prescrizioni programmatiche ecc.) non ha subito modifiche neanche nelle decisioni della Corte successive alla fondamentale sentenza 55/1968 (cfr. Corte Cost. 92/1982 cit.; 327 e 344/1990), che ne hanno ribadito i principi fino alla più nota sentenza 179/1999.


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.






















Powered by Next.it