PERIODICO IN FORMATO DIGITALE ISSN 2038-4351
 

Ricerca RICERCA AVANZATA
Print Page
  Direttore del network : dott. Paolo Loro Direttori scientifici: dott. Paolo Loro, avv. Raffaello Gisondi, dott. Gabriele Lami, ing. Antonio Iovine  
Espropriazione per la pubblica utilità URBIM - edilizia e urbanistica

 Le opere rappresentate nei soli allegati fotografici non si possono ritenere oggetto dell’istanza di sanatoria

La descrizione degli interventi edilizi è presupposto imprescindibile perché l’istante possa conseguire l’auspicato titolo edilizio e costituisce un onere il cui contenuto di dettaglio è dato in funzione degli obiettivi della disciplina edilizia e precisato, in particolare, dall’art. 20 del Testo unico dell’edilizia. Gli allegati fotografici ad una istanza di sanatoria non possono essere considerati fatti probanti, sia per le ragioni testuali deducibili dal Testo unico dell’edilizia, sia perché imporrebbero all’ente pubblico un’attività di interpretazione dei contenuti dell’istanza che si porrebbe in contrasto con la volontà della parte, a cui sola spetta l’individuazione delle opere sulle quali richiede la sanatoria e per le quali è disposta a versare gli oneri dovuti.


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 





















Powered by Next.it